Articoli, Viaggi

Mangiare vegano nel mondo – Ristoranti vegani a Bruxelles

Abito a Bruxelles da un anno e da quattro mesi sono vegana. Sì, sono diventata vegana a Bruxelles (è stato un caso o la cucina belga?). Curiosa dei piatti proposti dai ristoranti vegani a Bruxelles, ho svolto una luuuunga ricerca online scoprendo che quelli 100% veg non sono numerosi e nemmeno molto attraenti. Ho preferito quindi concentrarmi sui locali che offrono solo alcuni piatti, per facilitare anche le cene con amici o parenti.

Ho deciso inoltre di aprire una nuova serie di articoli: Mangiare Vegano nel Mondo per condividere i ristoranti/locali/mercati dove ho mangiato bene. “Ristoranti vegani a Bruxelles” è il primo articolo.

I seguenti, dunque, sono quelli che mi hanno incuriosita e piano piano li ho provati ed approvati:


Rachel – vegan burger  Voto 4 su 5

Locale situato vicino al centro in una zona interessante. Il locale è semplice ed i prezzi modesti. Il menu propone:

Antipasti vegani: insalata greca, guacamole, hummus accompagnati da pane arabo;

Burger vegani preparati in casa: Mega Brain (burger a base di ceci, carote, tahin, cipolle con pomodoro, lattuga, cetriolini, germogli e salsa remoulade) e Leguman (burger a base di ceci, lenticchie, cipolle, peperoni, curry, tahin, pepe nero con lattuga, pomodoro e salsa aioli.

Bagel vegano: Houmous Sapiens (bagel con hummus fatto in casa, carote, pomodori secchi e rucola.

Mangiare vegano a Bruxelles: Rachel - vegan burger
Mangiare vegano a Bruxelles: Rachel – vegan burger

I burger ed i bagel sono accompagnati con patate al forno e coleslaw un’insalata di cavolo cappuccio buonissima. Noi abbiamo ordinato i due burger vegani ed erano entrambi pienamente soddisfacenti.


Makisu – sushi  Voto 4 su 5

È un locale molto casual ma con un buonissimo sushi, veg e non, e prezzi contenuti. Anche questo si trova in più posizioni: a St. Catherine, in rue du Bailli, a Ixelles e St Gilles.

Le opzioni veg nel menu sono:

Mystery mushroom – sushi con funghi, avocado e formaggio di anacardi.

Japanese garden roll – sushi con melanzana teriyaki, asparagi, patata dolce, formaggio di anacardi e furikake (condimento a base di pesci essiccati quindi chiedere di toglierlo).

Vegan Bowl – ciotola con una base di riso e melanzana teriyaki, asparagi, patata dolce,

Possiamo trovare anche: zuppa di miso, edamame ed insalata di alghe wakame.

Mangiare vegano a Bruxelles: Makisu - sushi vegano
Mangiare vegano a Bruxelles: Makisu – sushi vegano

Il locale tuttavia presenta anche la formula “crea il tuo sushi” scegliendo tra tanti ingredienti veg. Ci sono tornata più volte quindi lo consiglio caldamente per un pranzo o una cena casual o da asporto.


Ai 6 angoli – pizzeria italiana  Voto 5 su 5

Una pizzeria a gestione italiana situata nella zona di Avenue Louise. Propone un menu vegan separato. Il locale è piccolo quindi consiglio di prenotare.

Mangiare vegano a Bruxelles: Ai 6 angoli - pizzeria italiana
Mangiare vegano a Bruxelles: Ai 6 angoli – pizzeria italiana

Abbiamo ordinato una margherita con il formaggio veg e un’ortolana senza mozzarella. Ci siamo tornati la settimana dopo per mangiare di nuovo la margherita che ancora sogno ogni tanto. Veramente buona. Anche le pizze non vegane sono buone infatti ci abbiamo portato degli amici.

Mangiare vegano a Bruxelles: Ai 6 angoli - pizzeria italiana
Mangiare vegano a Bruxelles: Ai 6 angoli – pizzeria italiana

O’liban – ristorante libanese  Voto 5 su 5

La cucina libanese per me ha un posto speciale nel cuori! Scoperta solo pochi mesi fa (com’è possibile) e l’ho adorata fin dal primo assaggio. I piatti libanesi a base di verdure, legumi e cereali sono numerosi e buonissimi.

Il locale si trova non lontano dall’Avenue Louise e vicino al bellissimo parco Bois de la Cambre. Il ristorante è semplice ed i prezzi giustissimi. È molto popolare quindi consiglio di prenotare.

Mangiare vegano a Bruxelles: Oliban - ristorante libanese
Mangiare vegano a Bruxelles: Oliban – ristorante libanese

Quando si va in compagnia si usa ordinare più “mezze” da condividere. Noi abbiamo ordinato:

Falafel: polpette di ceci

Moutabal (Baba ganush): crema di melanzane e semi di sesamo

Houmous: crema di ceci e semi di sesamo

Bamieh Bi Zait: okra in salsa di pomodoro

Moussaka: melanzane in salsa di pomodoro

Il tutto è accompagnato da pane arabo e tutto è buonissimo.

Attenzione che non tutti i ristoranti libanesi rispettano le ricette originali ed un’alta qualità. Se mangiate all’Oliban poi sarete in grado di riconoscere la qualità.


AMI – ristorante belga Voto 4 su 5

È un ristorante vegetariano situato a Flagey, una zona interessante da visitare. I piatti veg sono:

Antipasto a base di mezze libanesi: hummus, caviale di melanzane, tapenade di olive nere e di carciofi e verdure grigliate.

Burger di soia, piselli, zucchine, cipolle e carote con pomodoro, germogli di spinaci, cipolla, mostarda e ketchup fatto in casa. È accompagnato da chips di verdure, insalata verde e un’insalata del giorno.

Lasagna – cambia ogni giorno.

Piatto composto – si può scegliere fra tantissime opzioni veg.

Mangiare vegano a Bruxelles: AMI - ristorante belga
Mangiare vegano a Bruxelles: AMI – ristorante belga

Nella foto sopra infatti c’è una lasagna di carote e tre piatti composti da noi. Nel mio piatto (in basso a destra) ci sono un tortino di verdure con pesto sopra, funghi, hummus, verdure grigliate, insalata verde, insalata del giorno a base di lenticchie e noci e caviale di melanzane. Piatti interessanti e gustosi.


Umamido – ramen  Voto 3.5 su 5

Adoro il ramen. Ho vissuto in Giappone dove il ramen lo mangiavo almeno una volta a settimana. Caldo e gustoso. Io questo lo chiamo cibo per l’anima.

Il locale si trova nei punti più strategici di Bruxelles: in centro, piazza St. Catherine e rue du Bailli.

Mangiare vegano a Bruxelles: Umamido - ramen
Mangiare vegano a Bruxelles: Umamido – ramen

Il menu propone un ramen vegano (è vegetariano ma diventa vegano togliendo l’uovo – da chiedere al cameriere). La zuppa è a base di miso con noodles, tofu e verdure. Semplice, caldo, buono. Il voto è 3.5 a causa del prezzo 15 euro per una porzione non troppo abbondante.

Oltre al ramen si può ordinare edamame, insalata di alghe, verdure e kimchi.


The sisters – caffetteria belga Voto 3.5 su 5

È stata una sorpresa trovare un locale che offre tante opzioni vegane a 20 metri dalla Grand Place. Ci siamo subito fermati e abbiamo deciso di pranzare lì. Le opzioni sono numerose:

Antipasti misti stile tapas a base di olive, pomodori secchi, avocado, carciofi, tzatziki, peperoni grigliati; zuppa vegana del giorno; falafel a base di ceci e lenticchie accompagnati con la zuppa del giorno; insalate con pomodorini, olive, mozzarella veg, cetrioli, rucola, semi etc; panini con pane focaccia; vari buddha bowls con una base di grano saraceno e sopra avocado, barbabiettola, rucola, mela, germogli e vari semi.

Un punto a favore è la colazione vegana. A Bruxelles fare una colazione vegana significa pane con marmellata offerta nella maggior parte dei locali. A The Sisters invece propongono anche croissant, waffle e torte vegane; vegan omelette; yogurt di soia con frutta fresca e secca.

Mangiare vegano a Bruxelles: The sisters - caffetteria belga
Mangiare vegano a Bruxelles: The sisters – caffetteria belga

Il voto è 3.5 su 5 per il prezzo troppo alto considerando le piccole porzioni. Il cibo era buono e la zuppa fantastica quindi consiglio sopratutto se la fame arriva proprio quando siete nella Grand Place.


Questi erano i ristoranti vegani a Bruxelles che ho messo alla prova. Fatemi sapere nei commenti se ne conoscete altri o se vorreste che provassi altri locali.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook